18 settembre 2006

Impunità a peso d'oro

(fonte: peacereporter - Luca Galassi - 12.9.2006)

Il timore che presunti terroristi sottoposti a torture o maltrattamenti possano rivalersi di fronte a una Corte Usa ha spinto numerosi agenti della Cia a stipulare polizze assicurative anti-denuncia. La polizza costa 235 euro all'anno. Garantirà agli agenti segreti la copertura di spese legali fino a 156 mila euro e una quota di 780 mila euro in eventuali risarcimenti qualora la Corte emettesse decreto di condanna. Le polizze coprono denunce presentate contro tortura, violazioni dei diritti umani e negligenze professionali. Non è che gli 007 statunitensi responsabili di maltrattamenti e violazioni dei diritti umani non siano tutelati dall'agenzia per la quale lavorano. Il patrocinio legale è garantito dal governo. Sono stati gli stessi legali della Cia a suggerire agli agenti dell'antiterrorismo il ricorso a fondi privati, come lo 'Special Agents Mutual Benefit Association', un servizio finanziario fondato - ironia della sorte - da ex agenti dell'agenzia rivale, l'Fbi.

"Il grado di civilizzazione di una società si misura dalle sue prigioni", Fëdor Mikhailovič Dostoevskij

4 commenti:

Andrea Gentile ha detto...

Ciao Nicolò,è un pò di tempo che navigo il tuo sito e scopro giorno dopo giorno che hai sempre notizie interessanti( tipo quella di oggi ). Io ti ringrazio per le informazioni che pubblichi e mi complimento per il tuo blog.

Anch'io ho un blog se sei interessato puoi venirlo a vedere http://espressamente.splinder.com/.
Ciao e al prossimo post!

Nicolo' ha detto...

Ciao Andrea, ti ringrazio. Ho visto il tuo blog, è veramente interessante. Appena posso lo aggiunto in barra.

p.s.: grazie per il sostegno nella sponsorizzazione di "9/11 press for truth"!

Beppone ha detto...

OT
Questa è una bellissima idea!
http://www.jacopofo.com/?q=node/1977
ciao, Beppe
PS OT2
Quando traslochi? e Dove?

Nicolo' ha detto...

Se non altro è un'idea innovativa ;)

Non so se traslocherò, sto meditando!

Posta un commento