3 marzo 2006

Bocciate in ecologia le grandi compagnie elettriche. Lo denuncia il rapporto WWF "Ranking Power" presentato lo scorso Novembre in tutto il mondo in occasione del lancio della Campagna Internazionale "Power Switch - Dal carbone all'energia pulita". Pur essendo responsabili del 37% delle emissioni di anidride carbonica di origine antropica, le grandi compagnie elettriche analizzate non investono abbastanza per ridurre le emissioni di gas serra attraverso le fonti rinnovabili e l'efficienza energetica, disattendendo gli impegni del Protocollo di Kyoto. Da 0 a 10, i due terzi delle 72 aziende esaminate (Paesi OCSE più Russia, responsabili del 65% delle emissioni) hanno ricevuto un punteggio inferiore a 1 e più del 90% di esse un punteggio inferiore a 3. La migliore valutazione è stata assegnata alla spagnola Iberdrola, mentre le aziende peggiori come performance ambientali sono quelle statunitensi. Appena un quinto delle compagnie analizzate presentano una quota di energia rinnovabile maggiore del 2%. L'Italia, con ENEL, ha totalizzato un punteggio di 0,9, che la pone in 29° posizione su 72 totali, e quattordicesima sulle 21 aziende europee esaminate. Altro che blocchi del traffico...

Leggi la sintesi del documento in italiano(pdf)>>

"L'uomo è l'unico animale la cui esistenza è un problema che deve risolvere.", Erich Fromm

5 commenti:

H2_H-O-T ha detto...

come al solito si predica molto poco e si razzola molto male in ambito di energia e inquinamento...ma purtroppo il famoso protocollo di kyoto ha definito come limite temporale per la diminuzione dell'emissione dei gas serra il:2008 2010.....QUINDI
NON C'è PROBLEMA MANCA ANCORA MOLTO!!!!!

paolo mantegazza ha detto...

gentile nicolò, perdona il mio intervento extratopico e ancora inerente la questione della bufala CHIARA FUORI. frequentavo quel blog e tra i commenti che mettono in dubbio l'onestà e il buon gusto dell'operazione dei gerenti di CHIARA FUORI ce ne sono alcuni, abbastanza pacati, miei.
se non ricordo male mi hai anche quotato, qualche giorno fa, prima che il thread fosse cancellato.

per correttezza devo riferire che ho qualche dubbio su di te da quando mi sono accorto che sul BLOG DI BEPPE GRILLO TU E CHIARA FUORI AVETE FIRMATO DUE INTERVENTI ALLA STESSA ORA NELLA STESSA TOPICA (chiusura zuccherifici, 2 marzo, ore 15.58 per chi volesse scorrere il thread e verificare la coincidenza). non voglio tirare le conclusioni, solo fornire gli elementi perché ognuno giudichi da sé visto che ti esponi nella querelle della bufala e assumi anche una posizione.

Fab ha detto...

ancora con sta storia!!! ma quante personalità dovrebbe avere chiarafuoir? diecimila? Ma dai...ma anche se cosi fosse? Che ve ne frega? Ci sono cose più importanti... nemmeno si trattasse di una truffa stile Bond argentini o Parmalat...ma ha obbligato qualcuno a pagarla? no! Era interessante quello che scriveva? si! E grazie a qualcuno ora non lo fa più...aveva 18 anni? 20? 25? BOH! Era di Roma? di Ravenna? di Napoli? E' lo stesso....Non avete di meglio da fare voi?

Nicolo' ha detto...

Le ho risposto sul sito anti-bufala, attendo una sua replica in merito. Sul mio blog preferirei chiudere la discussione qui.

Vincenzo ha detto...

Che schifo.. proprio loro che dovrebbero dare l'esempio.

Posta un commento