26 giugno 2006

61%


Se devo dirvi la mia idea sullo stato, eccola: Ho eletto dei rappresentanti in parlamento, come avete fatto voi, come abbiamo fatto tutti con le votazioni perché facessero delle leggi che interpretassero la volontá del popolo e venissero in contro alle sue necessitá... non ne hanno fatta una buona bisogna proprio dire che abbiamo tempo e soldi da buttare e chi ce li fa buttare? quelli che fino a ieri privilegiati ma perché lo stato si deve prendere tanti ma tanti milioni, miliardi per tute le cabale della legge di ieri ma non ho bisogno di convincervi, una persona intelligente dice NO quando lo deve dire dire NO é credere nella propria coscienza é un NO estremamente positivo in passato, abbiamo detto troppi SI,
dico io
Arnoldo Foà

2 commenti:

Beppone ha detto...

Nicolò.. sono d'accordo .. fin troppi si in passato e.. anche oggi!
Grazie del tuo intervento nel mio blog.
Ben trovato
Beppe

Tom P. ha detto...

Abbiamo detto no.
Il mio no significa che "quella" riforma della Costituzione non mi stava bene.
Adesso dicono tutti che ce ne vuole un'altra: dopo la bicamerale e la baita non so dove si metteranno, ma so quello che faranno: una riforma chiesta dalla sinistra che dovrà portare anche la firma di Calderoli, di D'Onofrio, di Nania, di Pastore....

Voglio dire un altro NO! più forte!

Posta un commento