12 luglio 2006

La pluralità umana


"La pluralità umana, condizione fondamentale sia del discorso sia dell'azione, ha il duplice carattere dell'eguaglianza e della distinzione. Se gli uomini non fossero uguali, non potrebbero né comprendersi fra loro, né comprendere i propri predecessori, né fare progetti per il futuro e prevedere le necessità dei loro successori. Se gli uomini non fossero diversi, e ogni essere umano distinto da ogni altro che è, fu o mai sarà, non avrebbero bisogno né del discorso né dell'azione per comprendersi a vicenda. Sarebbero soltanto sufficienti segni e suoni per comunicare desideri e necessità immediati e identici.", Hannah Arendt, Vita Activa - La condizione umana

1 commenti:

NiKi ha detto...

acqua, voglio, freddo, fame, abbracciami, va' via...

Mi sa che ce la posso fare.

Posta un commento