21 aprile 2008

Prove di Legge Marziale

Da diverso tempo la Kellogg, Brown and Root, società controllata dalla Halliburton, si è aggiudicata un contratto da 385 milioni di dollari dell'Homeland Security, per la costruzione di tribunali e di strutture di detenzione, che verrebbero approntate in caso di emergenza a livello nazionale [*1]. Da un giorno all'altro i campi di prigionia dell'Homeland Security potrebbero riempirsi fino a traboccare, qualora gli Stati Uniti cadessero sotto il controllo militare d'emergenza. Infatti, gli antefatti mostrano che l'amministrazione Bush si sta preparando a questa eventualità. Gli USA hanno già il più alto tasso di carcerazione pro capite al mondo. Sotto la legge marziale, quando nessuno è libero di andare in giro a piacere, quasi tutti vengono sottoposti ad una specie di arresto "domiciliare". Gli Statunitensi hanno avuto un assaggio di questo pessimo futuro pochi giorni fa, quando con l'operazione "Sudden Impact" [*2], Tennessee, Mississippi and Arkansas sono stati sottoposti a legge marziale (il tutto lautamente finanziato dai contribuenti stessi):

Federal law enforcement agencies co-opted sheriffs offices as well state and local police forces in three states last weekend for a vast round up operation that one sheriff’s deputy has described as “martial law training”. Law-enforcement agencies in Tennessee, Mississippi and Arkansas took part in what was described by local media as “an anti-crime and anti-terrorism initiative” involving officers from more than 50 federal, state and local agencies. Given the military style name “Operation Sudden Impact”, the initiative saw officers from six counties rounding up fugitives, conducting traffic checkpoints, climbing on boats on the Mississippi River and doing other “crime-abatement” programs all under the label of “anti-terrorism”. WREG Memphis news channel 3 reported that the Sheriff’s Department arrested 332 people, 142 of whom were fugitives, or “terrorists” as they now seem to be known. Hundreds of dollars were seized and drugs recovered, and 1,292 traffic violations were handed out to speeding terrorists and illegally parked terrorists.

Gli Stati Uniti di George W. Bush si stanno gradualmente trasformando in uno stato di polizia fascista (in cui Stato e lobby si intrecciano) con il falso pretesto della “sicurezza nazionale” e della “lotta al terrorismo”.

1 commenti:

Beppone ha detto...

Da brividi....

Posta un commento